Olimpiadi e Ferrari

Dieci Ferrari Gran Cuvée Jeroboam hanno celebrato a Casa Italia le altrettante medaglie conquistate dagli atleti azzurri a Pyeongchang 2018, ma ben più numerosi sono stati i brindisi dell’avventura italiana a queste ultime Olimpiadi Invernali.

Le Cantine Ferrari, a meno di due anni da Rio 2016 e dopo Vancouver 2010 e Sochi 2014, sono state ancora una volta scelte come bollicine ufficiali di Casa Italia, a rappresentare il brindisi italiano per eccellenza in un progetto che ha portato il meglio dello stile del nostro Paese anche in Corea del Sud.

Anche i vini toscani delle Tenute Lunelli hanno accompagnato la proposta gastronomica di Casa Italia, curata da due chef di montagna quali Graziano Prest e Fabio Pompanin.

 

 

Image

Le Cantine Ferrari premiate dalla Guida del Gambero Rosso per l’impegno verso la sostenibilità

Nell’anno in cui le Cantine Ferrari hanno finalmente raggiunto l’obiettivo della certificazione biologica di tutti i vigneti di proprietà, arrivano i primi riconoscimenti dalle guide di settore.

La prestigiosa Guida Vini d’Italia 2018 del Gambero Rosso, nell’anteprima Tre Bicchieri, ha voluto riconoscere il grande impegno della Famiglia Lunelli nei confronti di questa tematica, conferendogli il Premio per la Vitivinicoltura Sostenibile.

Si tratta di uno dei dieci premi speciali che sintetizzano il lavoro di tutta la guida, da cui è scaturito anche la speciale segnalazione dei Tre Bicchieri Verdi, ossia i migliori prodotti da aziende biologiche o biodinamiche certificate, che quest’anno sono ben 99.

Non è mancato, come in ogni edizione, il conferimento dei Tre Bicchieri al Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2006.

Un altro riconoscimento è arrivato dalla Guida Vinibuoni d’Italia del Touring Club Italiano, che ha assegnato alle Cantine Ferrari il “Premio Speciale Ecofriendly”, che verrà consegnato il giorno 11 novembre durante l’inaugurazione del Merano WineFestival.

Si tratta di un segnale molto positivo che conferma l’attenzione verso queste tematiche da parte di un pubblico sempre più vasto che le guide sono in grado di intercettare, valorizzando l’impegno verso la tutela dell’ambiente di molte aziende che, come le Cantine Ferrari, puntano alla continua innovazione nel rispetto del proprio territorio.

Il Giulio Ferrari 2006 al top delle più importanti Guide di settore

 

Il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore mette d’accordo ancora una volta tutte le maggiori Guide italiane del settore, che anche nell’edizione 2018 lo incoronano miglior bollicina italiana valutando l’annata 2006 con il massimo dei punteggi.

Sono solo quattro i vini che quest’anno hanno ottenuto risultati eccelsi in tutte le Guide più rinomate, fra cui due trentini: oltre al Giulio Ferrari Riserva del Fondatore, il San Leonardo 2013 della Tenuta San Leonardo. Trionfano anche il Bolgheri Sassicaia 2014 della Tenuta San Guido e l’Amarone della Valpolicella Classico 2009 di Bertani.

Le sei guide che utilizzano metri di giudizio simili e che hanno incoronato all’unanimità il Giulio Ferrari sono la Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso con i suoi Tre Bicchieri,  la Guida Oro I vini di Veronelli, che gli ha attribuito le “Super 3 stelle”, Bibenda che lo ha valutato con i suoi 5 Grappoli,  I Grandi Vini di Slow Wine che gli ha assegnato il riconoscimento di “Grande Bottiglia”,  Vitae della Associazione Italiana Sommelier con le sue 4 Viti e la Guida Essenziale dei Vini d’Italia di Daniele Cernilli, che lo ha valutato con un punteggio di 97/100.

Ogni annata di questa straordinaria etichetta, dunque, non fa che confermare le sue caratteristiche uniche date dalle migliori uve Chardonnay di montagna del Trentino e dal grande lavoro in cantina, dove riposa per oltre dieci anni sui lieviti. Un connubio perfetto che regala un Trentodoc di grande complessità aromatica pur nell’incredibile freschezza, consacrando “il Giulio” al mito.

News Ferrari

Ferrari Perlé Zero, Cuvée Zero 10, Trentodoc. 

In un’ottica di costante aggiornamento e innovazione, la linea Perlé, icona dello stile Ferrari, si arricchisce con un nuovo Ferrari Trentodoc, a dosaggio zero, il Ferrari Perlé Zero.

E’ una nuova perla che interpreta lo Chardonnay di montagna in tutta la sua purezza, diventandone la più autentica espressione.

Il Ferrari Perlé Zero non è un millesimato ma un mosaico di più millesimi (2006|2008|2009). Nasce da un sapiente lavoro in cantina, dove i vini base di più annate vengono affinati con materiali diversi: l’acciaio, che esalta l’espressione del frutto e dell’eleganza aromatica dello Chardonnay, il legno, che conferisce struttura e ricchezza gustativa, e il vetro, che dona un ulteriore tocco di profondità ed espressività. Una volta imbottigliata, la Cuvée affronta un lungo affinamento sui lieviti, di almeno 6 anni, prima di venire sboccata senza l’aggiunta di zuccheri, ossia a dosaggio zero.

Ogni Cuvée identifica quindi un preciso assemblaggio, unico e irripetibile, ed è comunicata in etichetta con un numero progressivo e un richiamo all’anno del tirage: quella che sarà disponibile è la “Cuvée Zero 10”.

 

Perle zero

 

#FerrariTrento #TheItalianTag

#PerleZero

Sparkling Wine Producer of the Year

 

Ferrari conquista il titolo di “Sparkling Wine Producer of the Year” al The Champagne & Sparkling Wine World Championships 2017

 

Le Cantine Ferrari sono state nominate “Sparkling Wine Producer of the Year” nell’edizione 2017 del concorso internazionale The Champagne & Sparkling Wine World Championships. Un traguardo straordinario, se si pensa che la cantina trentina si aggiudica per la seconda volta questo titolo.

Il risultato, frutto delle ben 11 medaglie d’oro conquistate da Ferrari con altrettanti Trentodoc, è stato proclamato dall’ideatore stesso della competizione Tom Stevenson, un’autorità internazionale nel settore, durante la cena di gala del 14 settembre alla Vintners Hall di Londra, luogo storico per il mondo del vino inglese.

The Champagne & Sparkling Wine World Championships è la più prestigiosa competizione internazionale dedicata solo al settore delle bollicine, per la quale sono stati degustati nel 2017 campioni da 29 paesi.

Fin dalla prima edizione, ha sempre valutato i Trentodoc delle Cantine Ferrari tra le migliori bollicine al mondo. Basti ricordare che, oltre ad essersi sempre aggiudicate il titolo di Best Italian Sparkling Wine, Ferrari ha vinto nel 2014 come World Champion Sparkling Wine Outside Champagne con il Perlé 2007 e nel 2016 come Blancs des Blancs World Champion con il Ferrari Brut.

Questa edizione ha visto anche premiate sei etichette delle Cantine Ferrari come Best in Class:

  • Ferrari Maximum Brut Magnum, Trentodoc
  • Ferrari Maximum Rosé, Trentodoc
  • Ferrari Perlé Magnum 2010, Trentodoc
  • Ferrari Perlé Rosé Riserva Magnum 2010, Trentodoc
  • Ferrari Perlé Nero Riserva Magnum 2008, Trentodoc
  • Ferrari Riserva Lunelli Magnum 2008, Trentodoc

Questi risultati non fanno che confermare il successo dei Trentodoc Ferrari, attestando la Casa trentina tra i migliori produttori di bollicine a livello internazionale, in grado di primeggiare su Maison de Champagne e altre importanti cantine di tutto il mondo.

Un’ulteriore conferma della straordinaria vocazione del territorio trentino e della sua viticoltura di montagna  per la produzione di bollicine di eccellenza

Coming soon…. 2

 

Una piccola anticipazione……….

 

 

Tuttelespeziedelmondo.it è un laboratorio di spezie e derivati che seleziona e vende prodotti di certificata qualità e di non sempre facile reperimento.Offriamo un’ampia gamma di prodotti tra pepe, peperoncini, spezie, miscele di spezie, sali e tè avendo cura particolare anche del packaging, che è un aspetto fondamentale perché esalta e da’ il giusto valore ai profumatissimi e meravigliosi aromi del mondo.